×

Wyszukaj artykuł

Podaj imię i nazwisko autora

Podaj tytuł szukanej piosenki

Ildebrando D'Arcangelo

Utwory wykonawcy:

Al sen ti stringo e parto

Al sen ti stringo e parto, ma ferma il core in me moto contrario al piè, mia figlia, addio! Ti lascio, oh Dio!, non so, se più ti rivedrò, cor del cor mio. 

Ave Signor. Perdona se il mio gergo...

MEFISTOFELE Ave Signor. Perdona se il mio gergo si lascia un po' da tergo le superne teodíe del paradiso; perdona se il mio viso non porta il raggio che inghirlanda i crini degli alti cherubini; perdona se dicendo io corro rischio di buscar qualche fischio: il...

Fin ch’han dal vino

Finch'han dal vino Calda la testa Una gran festa Fa preparar. Se trovi in piazza Qualche ragazza, Teco ancor quella Cerca menar. Senza alcun ordine La danza sia; Chi il minuetto, Chi la follia, Chi l'alemanna Farai ballar. Ed io frattanto Dall'altro canto Con...

Hai già vinta la causa...

Hai già vinta la causa! Cosa sento! In qual laccio cadea! Perfidi! Io voglio di tal modo punirvi... A piacer mio la sentenza sarà... Ma s'ei pagasse la vecchia pretendente? Pagarla! In qual maniera?... E poi v'è Antonio che a un incognito Figaro ricusa di da...

Invida sorte avara

Invida sorte avara, misero in questo di! Nel prence mi rapì parte del core. Or nella figlia cara del cor l'altra metà, oh Dei! mi rapirà forse il dolore. 

Io di Roma il Giove sono

Io di Roma il Giove sono, né v'è già chi meco imperi van raminghi a piè del trono dov'io son, gl'altrui pensieri. 

Notte e giorno faticar

Notte e giorno faticar, Per chi nulla sa gradir, Piova e vento sopportar, Mangiar male e mal dormir. Voglio far il gentiluomo E non voglio più servir... Oh che caro galantuomo! Vuol star dentro colla bella, Ed io far la sentinella! Voglio far il gentiluomo E n...

Tirannia gli diede il regno

Tirannia gli diede il regno, gliel consevi crudeltà. Del regnar base e sostegno è il rigor, non la pietà. Tirannia… 

Tu sei il cor di questo core

Tu sei il cor di questo core, sei il mio ben, non t'adirar! Per amor io chiedo amore, più da te non vuò bramar. 

Tutto è disposto

[recitativo:] Tutto è disposto: l'ora dovrebbe esser vicina, io sento gente … È dessa ... non è alcun ... buia è la notte … Ed io comincio omai a fare il scimunito mestiere di marito ... Ingrata! nel momento della mia cerimonia ... Ei godeva Ieggendo, e nel ve...

Udite, udite, o rustici...

Udite, udite, o rustici attenti non fiatate. Io già suppongo e immagino che al par di me sappiate ch'io sono quel gran medico, dottore enciclopedico chiamato Dulcamara, la cui virtù preclara e i portenti infiniti son noti in tutto il mondo... e in altri siti....

Vecchia zimarra, senti

Vecchia zimarra, senti, io resto al pian, tu ascendere il sacro monte or devi. Le mie grazie ricevi. Mai non curvasti il logoro dorso ai ricchi ed ai potenti. Passar nelle tue tasche come in antri tranquilli filosofi e poeti. Ora che i giorni lieti fuggir, ti...

Voli colla sua tromba

Voli colla sua tromba la fama in tutto il mondo le gioie a publicar! Il Ciel lieto rimbomba, che giorno più giocondo sorte non può mandar.